NEVERLANDSCARL

Resilienza nel Dolore Sociale

2015

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI CASSANO ALLO JONIO (CS)  – PROGETTO “MODULO  SOS ALUNNI – GENITORI – DOCENTI”

Finalità progettuali del nostro intervento

  • Accompagnare e sostenere, i giovani, nel raggiungimento della percezione realistica di sé, della capacità di cogliere gli aspetti positivi della propria personalità e della possibilità di instaurare sane relazioni.
  • Favorire la crescita armoniosa del giovane attraverso la presa in carico dei suoi bisogni fondamentali,
  • Sviluppare nel giovane il senso di “appartenenza” e la consapevolezza del proprio valore,
  • Favorire il bisogno di autorealizzazione del giovane, attualizzando le sue potenzialità e aspettative,
  • Aiutare i genitori ad attuare con i figli e i docenti con gli alunni, forme di relazione e di comunicazione che superino l’autoritarismo e non scadano nel permissivismo,
  • Motivare i genitori e i docenti  a sviluppare l’abilità dell’ “ascolto” per sostenere nei figli e negli allievi, alle prese con “conflitti”’ propri dell’ età che vivono, la valorizzazione e l’attivazione delle loro risorse.

Azioni intraprese per il raggiungimento delle finalità

  • Supporto psicologico e sociale a famiglie e studenti
  • Supporto relazionale e metodologico a docenti
  • Attività extracurriculari  e uscite didattiche stimolanti e significative (visite culturali)

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ROVITO – PROGETTO “SOS ALUNNI – GENITORI – DOCENTI: CRESCERE PER COMPETERE”

Problematiche emerse e sulle quali abbiamo lavorato

  • Da parte dei genitori: difficoltà nel proporre regole idonee mediante una comunicazione efficace in grado di mostrare e ripristinare, corretti valori di riferimento;
  • Da parte degli studenti: necessità di capire l’importanza di regole corrette e acquisirle senza subirle;
  • Da parte degli insegnanti: importanza di ovviare a quello scollegamento tra Mondo Scolastico e  Famiglia, che rende meno agevole la socializzazione.

Azioni intraprese

Colloqui / consulenze individuali e incontri di gruppo per ristabilire il valore dell’impegno e l’importanza della Cultura come strumento personale in grado di:

  • consentire un oggettivo orientamento nella realtà;
  • proteggere nei momenti di vulnerabilità della vita;
  • creare le condizioni adeguate per la ricerca di soluzioni;
  • stimolare una sana competizione, soprattutto con se stessi, per migliorare la transi-zione critica tipica del periodo adolescenziale e favorire l’obiettivo che si pone, da sempre la Scuola: il corretto processo di sviluppo della personalità.